Ce site utilise des cookies afin d’améliorer votre expérience de navigation.
En poursuivant votre navigation, vous acceptez l’utilisation de cookies et autres traceurs à des fins de mesure d’audience, partage avec les réseaux sociaux, profilage.

La société d’avocats Damy

La Société d'avocats Damy à Nice assure une prestation de haut niveau, de la consultation d’un avocat à la représentation en justice. Les avocats du cabinet sont compétents en droit des affaires, des sociétés, droit immobilier, droit bancaire, droit social, droit des victimes et cas de dommages corporels. Membre de l’Association des avocats praticiens en droit social, Maître Grégory Damy dispose de certificats de spécialisation.  

Se l'inosservanza di un obbligo derivante da un trattato può essere oggetto di un'azione per il reato di ostruzionismo, essa è subordinata alla condizione che l'inosservanza di un obbligo giuridico della stessa natura comporti tale sanzione.

Il contratto collettivo per i grandi magazzini prevede che, prima di qualsiasi decisione di fissare un orario di chiusura dei negozi oltre le 20.00, il datore di lavoro deve consultare il GB (o, in caso contrario, il PD) e avviare trattative con i delegati sindacali sulle condizioni di chiusura.

La gestione di un grande magazzino, che si è rifiutata di negoziare tale rinvio con le organizzazioni sindacali, è stata perseguita per aver ostacolato l'esercizio del diritto di organizzazione.

Se i giudici di merito ritengono che il reato sia stato accertato, la divisione penale della Corte di Cassazione censura tale decisione. Infatti, l'articolo L. 2263-1 del Codice del Lavoro prevede che quando, in applicazione di una disposizione legislativa esplicita in un determinato settore, un contratto collettivo esteso deroga alle disposizioni di legge, le violazioni delle disposizioni derogatorie sono punite con le sanzioni derivanti dalla violazione delle disposizioni di legge. Tuttavia, nella fattispecie, come ha statuito la Corte di cassazione, l'obbligo di negoziare con le organizzazioni sindacali le modalità del rinvio dell'orario di chiusura del negozio non è stato introdotto dal contratto collettivo in applicazione di una disposizione legislativa esplicita di cui all'articolo L. 2263-1 del codice del lavoro.

Di conseguenza, l'inosservanza degli obblighi derivanti dal trattato non può essere considerata un reato. Tuttavia, la High Court ricorda che tale omissione da parte del datore di lavoro potrebbe essere sanzionata a livello civile.

Maître Grégory DAMY, avvocato Nizza, Délit d'entrave - Aggiornamento 2016