Ce site utilise des cookies afin d’améliorer votre expérience de navigation.
En poursuivant votre navigation, vous acceptez l’utilisation de cookies et autres traceurs à des fins de mesure d’audience, partage avec les réseaux sociaux, profilage.

La société d’avocats Damy

La Société d'avocats Damy à Nice assure une prestation de haut niveau, de la consultation d’un avocat à la représentation en justice. Les avocats du cabinet sont compétents en droit des affaires, des sociétés, droit immobilier, droit bancaire, droit social, droit des victimes et cas de dommages corporels. Membre de l’Association des avocats praticiens en droit social, Maître Grégory Damy dispose de certificats de spécialisation.  

Con un'ordinanza dell'11 luglio 2012, il direttore generale della polizia nazionale, il direttore generale della gendarmeria nazionale e il direttore generale delle dogane e dei diritti indiretti sono autorizzati ad attuare un trattamento automatizzato di dati personali denominato "National Drug Objectives File" (FNOS), il cui scopo è coordinare l'azione dei servizi coinvolti nella repressione del traffico di droga elencando persone che sono oggetto di indagini giudiziarie o doganali in questo campo. I dati personali e le informazioni contenute nel trattamento sono relativi a:

- le persone oggetto di procedimenti penali riguardanti un reato in materia di traffico di stupefacenti o sostanze velenose prescritti e punibile ai sensi degli articoli 222-34 a 222-37 e 222-39 del codice penale e L. 5432 -1 del codice di sanità pubblica; - le persone soggette ad un'indagine doganale su uno dei reati previsti e punibili ai sensi degli articoli 38, 414, 417, 419, 426 e 428 del codice doganale, nel caso di merci narcotici, - l'identità e i dati di contatto professionale degli inquirenti e dei magistrati sono registrati anche nel trattamento (articolo 2).

Questi dati e informazioni sono conservati per due anni dalla loro registrazione. Tuttavia, se le persone sopra menzionate non sono più soggette a procedimenti legali o doganali, i dati relativi a tali persone sono cancellati (articolo 3).

Le persone che hanno accesso, in ragione delle loro attribuzioni e nella misura della necessità di conoscere, a questi dati e informazioni sono rigorosamente identificate nell'articolo 4 del decreto. Se l'articolo 6 dello stesso decreto prevede che, conformemente alle disposizioni degli articoli 41 e 42 della succitata legge del 6 gennaio 1978, i diritti di accesso e di rettifica siano esercitati presso la Commissione nazionale per l'informatica e libertà, egli asserisce che il diritto di opposizione previsto dall'articolo 38 della stessa legge non si applica al presente trattamento.

Più recentemente, l'ordinanza del 12 gennaio 2016 autorizza il trattamento automatizzato di dati personali denominato "strumento e sistema informativo relativo ai reati di droga" (OSIRIS) (JORF n. 15 del 19 gennaio 2016, testo n. 28).

[...] Il Direttore Generale della Polizia Nazionale, il Direttore Generale della Gendarmeria Nazionale e il Prefetto di Polizia sono autorizzati ad attuare un trattamento automatizzato di dati personali denominato "strumento e sistema informativo relativo ai reati" sugli stupefacenti "(OSIRIS) con i seguenti obiettivi:

(1) la valutazione della situazione nazionale e delle attività dei servizi in relazione all'uso illecito e al traffico di stupefacenti nella lotta contro questi fenomeni; 2 ° L'elaborazione di statistiche relative ai fatti osservati.

[...]