Ce site utilise des cookies afin d’améliorer votre expérience de navigation.
En poursuivant votre navigation, vous acceptez l’utilisation de cookies et autres traceurs à des fins de mesure d’audience, partage avec les réseaux sociaux, profilage.

La société d’avocats Damy

La Société d'avocats Damy à Nice assure une prestation de haut niveau, de la consultation d’un avocat à la représentation en justice. Les avocats du cabinet sont compétents en droit des affaires, des sociétés, droit immobilier, droit bancaire, droit social, droit des victimes et cas de dommages corporels. Membre de l’Association des avocats praticiens en droit social, Maître Grégory Damy dispose de certificats de spécialisation.  

Sei un proprietario e il tuo inquilino non paga più l'affitto? Cercare una soluzione amichevole.

Questa soluzione dovrebbe essere favorita perché il contenzioso può essere lungo e costoso. Dopo un ritardo di 5 giorni, è necessario chiamare l'inquilino e la persona che fornisce il deposito per invitarlo a risolvere la sua situazione. Se questa fase non è sufficiente, è necessario inviare una lettera raccomandata con avviso di ricevimento all'inquilino e alla sua garanzia, conservando una fotocopia di tutte le parti inviate e l'avviso di ricevimento.

Inviare una diffida.

Se la via amichevole non ha funzionato, l'ingiunzione di pagamento rimane l'ultima risorsa prima della via contenziosa. In questa lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, dovete ricordare all'inquilino gli obblighi descritti nel contratto di locazione e l'importo degli arretrati dovuti. L'inquilino ha quindi 8 giorni dal ricevimento della posta per pagare questi affitti.

Vai al tribunale distrettuale.

Se il procedimento precedente non ha avuto esito positivo, contattare il tribunale locale del luogo in cui si trova l'immobile affittato. È possibile richiedere il pignoramento dei beni mobili dell'appartamento e il pagamento del salario dell'inquilino. In un secondo momento, è possibile richiedere il sequestro del suo conto bancario e, infine, la condanna a pagare gli arretrati, la cessazione del contratto di locazione e la sua espulsione.

N.B. L'IRL funge da riferimento per l'adeguamento del canone che si verifica ogni anno durante la durata del contratto di locazione quando quest'ultimo contiene una clausola di adeguamento annuale. Esso fissa limiti agli aumenti annuali degli affitti che i proprietari possono addebitare ai loro inquilini. Questo indice si applica a tutti gli affitti di alloggi affittati, vuoti o ammobiliati, in qualità di residenza principale. Questo indice corrisponde alla media, negli ultimi dodici mesi, dell'indice dei prezzi al consumo, esclusi tabacchi e affitti.

Studio legale DAMY, Nizza, Affitti non pagati, Aggiornamento 2016.