Ce site utilise des cookies afin d’améliorer votre expérience de navigation.
En poursuivant votre navigation, vous acceptez l’utilisation de cookies et autres traceurs à des fins de mesure d’audience, partage avec les réseaux sociaux, profilage.

La société d’avocats Damy

La Société d'avocats Damy à Nice assure une prestation de haut niveau, de la consultation d’un avocat à la représentation en justice. Les avocats du cabinet sont compétents en droit des affaires, des sociétés, droit immobilier, droit bancaire, droit social, droit des victimes et cas de dommages corporels. Membre de l’Association des avocats praticiens en droit social, Maître Grégory Damy dispose de certificats de spécialisation.  

Congedi - ripresi per la vendita con lettera raccomandata

Cong_____reprise_4e5e299e72d2e.jpgCong_____reprise_4e5e299e72d2e.jpg

Sales price 19,99 €
Discount
Price / kg:
Avete dato in affitto un'abitazione e volete porre fine al contratto di locazione alla sua scadenza per venderla. In questo caso, dovete consegnare l'autorizzazione al vostro inquilino per lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o per atto dell'ufficiale giudiziario almeno sei mesi prima della data di scadenza del contratto di locazione. Si consiglia di inviare il congedo dall'ufficiale giudiziario per una maggiore sicurezza, perché se si invia una lettera raccomandata, è possibile che il vostro inquilino non lo ritirerà presso l'ufficio postale in caso di assenza. L'aspettativa deve essere motivata. In questo caso, è dato perché si intende vendere il locale affittato. Il congedo deve contenere un'offerta di vendita dell'alloggio affittato all'inquilino che ha diritto di prelazione, nonché il prezzo e le condizioni della vendita prevista. Se l'affittuario esercita il suo diritto di prelazione, la vendita sarà formata su queste basi. I commi da 1 a 4 dell'articolo 15-II della legge n. 89-462 del 6 luglio 1989 devono essere riprodotti nel congedo. In particolare, esse precisano le modalità per l'esercizio del diritto di prelazione del locatario. Si consiglia di ricordare all'inquilino che in caso di mancato esercizio del diritto di prelazione, il congedo termina con la locazione. In particolare, obbliga l'affittuario a lasciare l'edificio per la data effettiva del congedo e la data di scadenza del contratto di locazione, dopo aver adempiuto ai suoi obblighi di locazione.