Ce site utilise des cookies afin d’améliorer votre expérience de navigation.
En poursuivant votre navigation, vous acceptez l’utilisation de cookies et autres traceurs à des fins de mesure d’audience, partage avec les réseaux sociaux, profilage.

La société d’avocats Damy

La Société d'avocats Damy à Nice assure une prestation de haut niveau, de la consultation d’un avocat à la représentation en justice. Les avocats du cabinet sont compétents en droit des affaires, des sociétés, droit immobilier, droit bancaire, droit social, droit des victimes et cas de dommages corporels. Membre de l’Association des avocats praticiens en droit social, Maître Grégory Damy dispose de certificats de spécialisation.  

L'abuso di proprietà corporativa è un reato in base al diritto delle società commerciali. Pertanto, il testo di riferimento non è il codice penale, ma il codice commerciale, che in un intero titolo dedicato alle disposizioni penali, è equivalente a un vero codice penale delle società commerciali.

Il problema è complesso perché il leader non è sempre consapevole della natura illegale del suo comportamento, perché l'abuso di beni sociali è considerato dal corpo sociale come un'offesa artificiale. Questo è il motivo per cui l'intervento del giudice criminale nel mondo degli affari è delicato.

Tuttavia, è necessaria una moralizzazione della vita delle imprese, perché i leader sociali possono essere portati a cedere a certe tentazioni a cui l'amministrazione della società li espone.

In particolare, ci può essere confusione tra patrimonio personale e sociale. Questo comportamento deve quindi rimanere un reato. La sua serietà per quanto riguarda la vita degli affari proibisce qualsiasi idea di depenalizzazione. È un reato che solleva preoccupazioni sulla sua definizione perché i termini della legge non sono sufficientemente precisi (*). Inoltre, l'abuso di beni sociali è un'arma formidabile contro il crimine economico e finanziario. Sembra persino che i giudici tendono a trarre vantaggio da questa situazione per prendere alcune libertà con le grandi basi del diritto penale e in particolare con il principio di legalità che è la chiave di volta del diritto penale francese. Il nuovo codice penale sancisce il principio che il diritto penale è rigorosamente interpretato (2). Tuttavia, in materia di abuso della proprietà sociale, l'interpretazione estensiva tende a diventare la regola. Sebbene l'obiettivo sia encomiabile, il metodo è altamente discutibile perché spetta al legislatore intervenire per creare testi chiari e precisi in nome del principio di legalità. Il giudice non può essere invitato a sostituire il legislatore.

Scarica l'articolo pubblicato su "the palace gazette" in formato pdf

Società Avvocati DAMY avvocato presso il foro di Nizza: abuso di beni aziendali.