Si parlava di esposizione indecente, ora si parla di esibizione sessuale. Per essere caratterizzato, deve esserci stata una chiara volontà di mostrare pubblicamente comportamenti proibiti come atti sessuali, gesti osceni o nudità. Ma qual è il limite di ciò che si può fare in pubblico e in privato? Quando possiamo essere perseguiti? In un luogo pubblico In linea di principio, se l'atto si svolge in un luogo pubblico, può essere punito. Ad esempio, se c'è sesso su una spiaggia a metà giornata. D'altro canto, se si svolge di notte, la volontà di essere visti è difficile da dimostrare. Allo stesso modo, se il comportamento si svolge in un luogo non facilmente accessibile al pubblico, come ad esempio in campagna, la volontà di nascondersi è evidente.

In un luogo privato C'è una mostra in un luogo privato se la gente può vederti. Ad esempio, se sei nudo a casa sapendo che si può facilmente essere visto. O nella sua auto, che è un luogo privato, a seconda di dove si trova il veicolo. Ad esempio, se l'auto è fuori dalla vista o se è parcheggiata su una strada trafficata.

Cosa stiamo rischiando? Se si è perseguiti per esibizione sessuale, si viene processati davanti al tribunale penale. O qualcuno ha presentato una denuncia o le forze di polizia l'hanno bloccata. Ciò potrebbe comportare una pena detentiva di un anno e/o una multa di 15.000 euro. La frase dipende dalla gravità dell'esibizione sessuale.

Studio legale DAMY, Nizza, Quando c'è mostra sessuale? Aggiorna 2017