A norma dell'articolo L. 57 della FLPA, nella formulazione applicabile in questo caso, "L'Autorità invia al contribuente un avviso di rettifica, che deve essere motivato in modo da consentirgli di formulare le sue osservazioni o di manifestare la sua accettazione (...)". Secondo il Conseil d'État, quando l'amministrazione fiscale intende basare una rettifica su dati comparativi di altre società, essa deve, per garantire il carattere contraddittorio del procedimento, senza trascurare il segreto d'ufficio tutelato dall'articolo L. 103 della LPF, designare queste imprese per nome, ma fornire al contribuente solo medie che non gli consentano di conoscere, anche indirettamente, i dati specifici di ciascuna di esse. Avvocato Grégory Dama Fiscale Nizza